Forum dei Levrieri

Salute, Alimentazione e Comportamento - crisi epilettiche o presunte tali!!!!!!

mari - Sab Giu 16, 2012 11:40 am
Oggetto: crisi epilettiche o presunte tali!!!!!!
Circa un quarto d'ora fa la mia PLI ha avuto una crisi epilettica o presunta tale: stava camminando tranquillamente nel corridoio quando è arrivata correndo da me sbattendo contro il muro e lo stipite della porta e con un'espressione terrorizzata. voleva saltarmi in braccio ma non riusciva perchè cadeva tutta da un lato e aveva i muscoli rigidissimi, inoltre muoveva la testa ripetutamente a destra e a sinistra e aveva le pupille dilatatissime. l'ho subito presa in braccio per tranquillizzarla fino a che i sintomi non si sono attenuati, ci sono voluti circa 2-3 minuti. alla fine ha vomitato i due premietti che le avevo dato dopo la passeggiata, credo per lo spavento. Ho chiamato subito l'allevatrice la quale mi ha detto che ai levrieri capitano degli episodi simili quando prendono dei grossi spaventi o cose del genere, mi ha anche parlato della "sindrome della statua" e mi ha detto che secondo lei non si tratta di epilessia, io però qualche dubbio in merito ce l'ho..... é il secondo episodio nel giro di 15 giorni ( ha avuto una crisi simile anche il 30 maggio) e sono molto preoccupata. Qualcuno di voi ha avuto esperienze simili? Non so cosa fare
mari - Sab Giu 16, 2012 11:54 am
Oggetto:
mi sono dimenticata di dire che l'allevatrice mi ha anche detto che potrebbe essere dovuta ad un calo energetico e di sali minerali e mi ha consigliato di darle un cucchiaino di miele e di fornirle una dieta un po' più calorica per un paio di giorni. Ho anche pensato che questa crisi sia stata scatenata dal caldo dato che le piace molto stare al sole e passa molto tempo sdraiata sul terrazzo. Boh, non so più cosa pensare!!!!
sloughipata - Sab Giu 16, 2012 1:47 pm
Oggetto:
Purtroppo le crisi epilettiche sono un problema più frequente di quanto si pensi nei PLI (e spesso gli allevatori non ne parlano e non ne vogliono parlare).
Non ho consigli pratici da darti, posso solo consigliarti di chiedere ad un buon veterinario.
rita - Sab Giu 16, 2012 4:18 pm
Oggetto:
Mari segui il consiglio di Sloughipata, vai dal Vet prima possibile, non indugiare
mari - Sab Giu 16, 2012 5:33 pm
Oggetto:
sì, sto cercando un vet specializzato in neurologia
ornella - Sab Giu 16, 2012 9:24 pm
Oggetto:
io ho una grey, ma la sindrome da statua che io ho osservato è completamente diversa: è come se si incantassero; non hanno nessuno dei sintomi che tu hai descritto. Sembra che si siano persi dietro ai loro pensieri. A winnie capita quando c'è vento si mette con nil muso verso l'aria e si "perde via", ma basta chiamarla perchè torni alla realtà
lisa morandini - Sab Giu 16, 2012 10:53 pm
Oggetto:
Ciao. Io ho avuto un grey che soffriva di epilessia idiopatica, cioè congenita. Ha ragione chi dice che gli allevatori non ne parlano volentieri, visto che la maggior parte delle epilessie sono appunto congenite, e date quindi da certi soggetti presente nella linea di sangue. Io non sono una veterinaria, però da quello che descrivi, avendone viste parecchie, credo proprio si tratti di cirisi epilettica: il mio grey cadeva in pratica per terra tipo pelle di leone, aveva gli arti rigidi e lo sguardo fisso, spaventato, sbavava, io lo sostenevo da sotto la pancia, e con la voce cercavo di tranquillizzarlo: si spaventano molto perchè a tratti perdono la vista durante l'attacco. Il mio il primo l'ha fatto intorno ai 4 anni, poi il secondo dopo 1 anno esatto, e successivamente i tempi tra gli altri si sono accorciati. Molti cani soffrono di epilessia, pure i meticci, e ci convivono fino alla morte se si tratta di un fatto genetico: così è stato pure il mio grey. E' molto brutto vedere un cane in preda ad un attacco, noi proprietari ci spaventiamo più di loro (sinceramente la prima volta che è successo al mio, credevo che morisse). Rivolgiti subito ad un neurologo, perchè come già detto, la maggior parte delle epilessie sono congenite, oppure possono essere causate da traumi tipo un ematoma cerebrale mal riassorbito, ma talvolta possono essere sintomo di qualcosa di più grave. Devi fare attenzione anche a ciò che è successo appena prima dell'attacco o presunto tale, perchè dicono che un fattore scatenante possa essere una situazione che il cane ha percepito come momento di stress, cerca di dare più dettagli possibili al tuo veterinario. Al mio non è stato fatto alcun esame, perchè quelli che vengono normalmente eseguiti sono stressanti per il soggetto e pure molto costosi, e non è mai stato sotto terapia farmacologica: ovviamente dipende da soggetto a soggetto. Ho avuto diversi colloqui con una neurologa, mi ha spiegato parecchie cose, il mio grey ci ha convissuto senza problemi fino a quando se ne è andato, e, a parte l'epilessia, il cane è sempre stato benone. Non so dove tu sia, se posso permettermi, ti consiglio di contattare la Dott.ssa Francesca Cozzi, lavora a Milano o nei dintorni, in una clinica che si chiama "Borromeo", non sono sicura, scusami ma sono passati un pò di anni e non ricordo tutti i riferimenti.
Spero di esserti stata utile, ti faccio un grosso in bocca al lupo, a te e soprattutto al Tuo 4zampe !!
mari - Dom Giu 17, 2012 10:04 am
Oggetto:
Grazie mille Lisa, mi è stato di grande conforto sapere che il tuo cagnolone ha avuto un vita piena e felice nonostante la malattia. La mia Flamba ha 2 anni e mezzo ed è con me solo da dicembre perciò non so dire se ha già avuto crisi in passato, so solo che ne ha avute 2 nel giro di 15 giorni perciò sono un po' preoccupata Confused . Durante la prima crisi scappava in giro per casa strisciando sul pavimento con tutte le zampe rigide e la schiena tutta curva, tant'è che all'inizio pensavo si trattasse di una colica o di un problema allo stomaco. L'attacco di ieri però ha evidenziato i sintomi neurologici tipici.... grazie millle per i tuoi consigli proverò a contattare la dottoressa!

per Ornella: l'ipotesi di sindrome della statua non mi ha mai convinto, durante l'attacco il cane si muove ed ha degli spasmi muscolari quindi non è esattamente una statua.....
sandragrey - Dom Giu 17, 2012 8:34 pm
Oggetto:
mi sa proprio da epilessia:((( anche la rickettsia può provocarla purtroppo, io ho avuto dei grey che hanno contratto questa malattia e sono diventati epilettici, anche curati il danno neurologico è rimasto, probabilmente erano predisposti, erano due fratelli e una cugina....molto triste e doloroso...Sad(( hanno sempre preso barbiturici e bromuro.
esa - Dom Giu 17, 2012 9:18 pm
Oggetto:
Mari, ho paura che si tratti di epilessia congenita (anche perché, se si parla di PLI, nel 99% dei casi lo è - senza se e senza ma...)
corri da un bravo vet! mi dispiace per flamba! Sad
esa - Dom Giu 17, 2012 9:23 pm
Oggetto:
PS posso commentare con un bel "no comment" a un levriero che dovrebbe avere delle crisi quando si spaventa????? Confused
ma che razza di teoria sarebbe???????
mari - Dom Giu 17, 2012 10:05 pm
Oggetto:
Infatti l'ipotesi "grande spavento" non regge, anche perchè la prima volta che è successo stava dormendo tranquilla nella sua cesta e la seconda volta stava camminando in corridoio....
lisa morandini - Lun Giu 18, 2012 8:34 am
Oggetto:
La convivenza con l'epilessia non è stata un problema: come ti ho scritto, è un grande spavento sia per il proprietario che per il cane, però poi noi ci avevamo fatto l'abitudine. Al mio la maggior parte degli attacchi sono successi verso sera, alla notte, o nel primissimo mattino, e dopo i primi 2, capitati ad 1 anno di distanza l'uno dall'altro, e il terzo capitato dopo 9 mesi dal secondo, ci siamo "abituati": molto importante è anche il tuo atteggiamento nei confronti del cane, che inizialmente si agita parecchio (in alcuni casi certi soggetti possono rispondere pure con aggressività causata dallo spavento non appena gli spasmi diminuiscono ma a me questo non è mai successo). Tu sostienila e cerca di sdrammatizzare con la voce, senza compatirla (io mentre gli parlavo lo abbracciavo tenendolo sù e gli davo delle pacchette tipo feste): il mio dopo un attacco si reggeva ancora a me, poi quando sentivo che riusciva a muoversi senza problemi, lo lasciavo e lui andava a farsi un giretto in giardino, poi rientrava e si metteva in cuccia a riposare per un bel pò. E' normale se la tua dopo si metterà in cuccetta, perchè lo stress causato dallo spavento li stanca parecchio. Gli spasmi duravano dai 20 ai 40 secondi, in tutto comunque circa un paio di minuti, non di più.
Se si tratta di un fattore genetico (e nella sfortuna diciamo che è la cosa migliore) imparerai a conviverci, la tua piccola potrà comunque fare una vita normale.
Di nuovo Auguroni, facci sapere cosa ti dirà il Vet.
sighthound - Lun Giu 18, 2012 5:22 pm
Oggetto:
Purtroppo l'epilessia è una malattia ancora totalmente sconosciuta. Avere crisi epilettiche non significa avere l'epilessia vera e propria (che anche lì ce ne sono di diversi tipi), il mio vet-prof di nerologia diceva che bisognerebbe monitorare il cane con un elettroencefalogramma durante la crisi per diagnosticare correttamente il tutto, ma come è possibile???
Molte cose portano delle crisi epilettiche, squilibri elettrolitici, problem i cardiaci, ma an che ai reni o al fegato...
E ci sono anche tantissimi tipi di crisi... cani che si irrigidiscono e rimangono coscienti, altri che si accasciano e vanno in trance... L'unica è tovare un vet molto bravo in neurologia e che abbia esperienza in merito, in modo da capie se le crisi sono dovuto a cause non neurologiche e nel caso contrario, darti la cura giusta.
mari - Lun Giu 18, 2012 8:54 pm
Oggetto:
Grazie a tutti per i preziosi consigli Smile io abito a Crema (in provincia di Cremona) se qualcuno conosce un buon vetrinario neurologo in zona lombardia-emilia romagna non esiti a consigliare!
babushina - Lun Giu 18, 2012 9:48 pm
Oggetto:
E' un pò distante ma in provincia di vicenza c'è il neurologo che sta seguendo Hero, molti che hanno provato ne parlano veramente bene, a detta del mio veterinario è un luminare, per quanto riguarda me non potevo trovare di meglio!
sighthound - Mar Giu 19, 2012 4:39 pm
Oggetto:
Allora, il mio prof era Bernardini, che però lavorava anche all'università di Bologna, se non sbaglio.
Cercando su internet, ho visto che lavora in questa clinica, ecco il suo cv:
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!

mari - Mar Giu 19, 2012 6:22 pm
Oggetto:
Grazie sighthound! Ho visto il sito e promette veramente bene!!!

per babushina: come si chiama il veterinario che segue il tuo Hero?
babushina - Mer Giu 20, 2012 10:04 pm
Oggetto:
E' Nicola Gasparinetti, la clinica dove sono stata seguita da lui è questa
Solo gli utenti registrati possono vedere i link!
Registrati o Entra nel forum!
ma mi pare che segua anche visite in una clinica di vicenza
mari - Gio Giu 21, 2012 9:02 pm
Oggetto:
grazie mille!
babushina - Gio Giu 21, 2012 10:23 pm
Oggetto:
Di nulla! Smile Spero che tu risolva al meglio...
mari - Lun Nov 12, 2012 8:46 pm
Oggetto:
qualcuno di voi ha un cane che soffre di attacchi epilettici? mi piacerebbe sapere che rapporto ha con gli altri cani
francescof.86 - Lun Nov 12, 2012 9:10 pm
Oggetto:
La mia, un rapporto assolutamente "normale", con una buona terapia farmacologica e costante controllo veterinario non ci sono problemi di sorta.
mari - Lun Nov 12, 2012 10:32 pm
Oggetto:
la mia invece ha paura di tutto e non vuole assolutamente farsi avvicinare dagli altri cani
sloughipata - Mar Nov 13, 2012 1:47 am
Oggetto:
non credo che questo comportamento sia da associare alle crisi epilettiche.
francescof.86 - Mar Nov 13, 2012 1:37 pm
Oggetto:
Concordo, l'epilessia nel rapporto di "branco" può portare a difficoltà di gestione se il cane è eccitato ad esempio però non c'entra la paura.
A meno che non si tratti di un riflesso indiretto, ossia il tuo cane è stato (per i suoi problemi di salute) ipercoccolato e poco socializzato e cosi manifesta come paura quella che non è causa ma conseguenza di un certo trattamento.
E' un'ipotesi ovviamente perchè non conosco la vita che ha fatto il tuo cane ma certo l'epilessia non ha una relazione diretta con questo comportamento.
mari - Mar Nov 13, 2012 1:49 pm
Oggetto:
non so, io l'ho adottata quando aveva 2 anni e mezzo. ho recentemente scoperto che è stata scartata come fattrice a causa di questo problema e che l'allevatore non voleva più tenerla con i suoi altri cani perchè la sua situazione di debolezza avrebbe potuto scatenare reazioni aggressive da parte del branco, almeno così mi è stato detto. Pare che il suo comportamento con gli altri cani sia cambiato molto dopo la prima crisi: da cane dominante a cane schivo e solitario, "per forte istinto di conservazione" mi han detto...... non so più a chi credere....
sighthound - Mar Nov 13, 2012 2:26 pm
Oggetto:
Non ho esperienza diretta, ma ho notato che spesso i cani malati assumono un comportamento schivo e pauroso verso il mondo, cani e umani compresi.
Ho visto dei galgo molto timidi che a 2 anni hanno iniziato ad avere delle crisi epilettiche. Penso che a volte i cani sentano i propri deficit prima di sviluppare una patologia.
Questa è solo una mia ipotesi e osservando pochi cani. Ma esistono anche cani malati che non hanno nessun problema caratteriale.
Comunque un cane con problemi caratteriali mi fa dubitare sempre di problemi di salute, ultimamente sono stati pubblicati degli studi riguardanti l'aggressività e la disfunzione della tiroide...
esa - Mar Nov 13, 2012 2:52 pm
Oggetto:
beh, i cani sono sempre cani, quindi è assolutamente possibile che la cagna potesse essere attaccata dagli altri cani, durante le crisi (ho visto cani attaccarne un altro con cui convivevano apparentemente pacificamente, per dei "segni di debolezza" molto meno significativi, per lo meno a occhi umani, di una crisi epilettica!!)
che la cagna possa risentire delle crisi anche a livello caratteriale non è una cosa che escluderei a priori, anche se ammetto di non avere esperienza in prima persona con cani epilettici.
sandragrey - Mar Nov 13, 2012 3:43 pm
Oggetto:
i miei cani epilettici venivano attaccati dagli altri durante le crisi, dovevo sempre tenerli separati purtroppo, l'attacco epilettico scateneva una violenza davvero incontenibile:((( il loro carattere non si è modificato per le crisi, ma un pò per i farmaci sì e penso abbiano avuto anche un calo di vista...
francescof.86 - Mar Nov 13, 2012 4:51 pm
Oggetto:
I miei no, anche in gruppo lasciavano le crisi epilettiche piuttosto indifferenti. Credo le variabili siano tante però se è stata attaccata allora potrebbe essere comprensibile che tema gli altri soggetti.
Però attenzione la mia cagnolina, a differenza dei galgo notati da sighthound era malata fin da principio quindi non ha sviluppato questo comportamento come conseguenza.
Certo la tua cagna se ha avuto i problemi che dici dovrà essere recuperata magari con incontri costantemente "Monitorati" ed in sicurezza con gli altri cani, come diceva giustamente sandragrey ognuno di noi ha diverse esperienze, a lei ad esempio i cani divenivano più aggressivi ma il comportamento degli epilettici non è cambiato.

Forse però deriva anche dal fatto che lei è una padrona accorta mentre la tua avrà subito attacchi ripetuti senza che nessuno potesse intervenire...
mari - Mar Nov 13, 2012 9:12 pm
Oggetto:
per ora la mia non sta assumendo nessuna terapia, anche perchè sto cercando di recuperare la sua documentazione medica e gli esami che le avevano fatto fare per capirne di più. da quando è con me non è mai stata aggredita, a volte l'ho lasciata libera con i cani di una mia amica ma non è successo mai nulla (se la disturbavano troppo si girava addirittura con i denti scoperti!). ho anche pensato di prendere un altro cane da affiancarle per tranquillizzarla ma a questo punto non penso più che sia una buona idea....
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ore
Powered by phpBB2 Plus based on phpBB